Informazione sull´utilizzo dei cookie per questo sito

L´utilizzo dei cookies è finalizzato a rendere migliore l´esperienza di navigazione sul nostro sito. Se continui senza cambiare le tue impostazione, accetterai di ricevere i cookies dal sito Torepedrera Falcons. In ogni momento potrai cambiare le tue impostazioni relative ai cookies: in caso le impostazioni venissero modificate, non garantiamo il corretto funzionamento del nostro sito. Alcune funzioni del sito potrebbero essere perse, non riuscendo più a visitare alcuni siti web. Per saperne di più, leggi lenostre Informazioni sui Cookies.

A Rivabella arriva il defibrillatore

Da questo weekend sarà operativo, ma ci auguriamo non lo diventi mai nel vero senso della parola, il dispositivo DAE la cui presenza all’interno dell’impianto sportivo diventerà obbligatoria per le associazioni sportive dilettantistiche entro ottobre 2015.

Il defibrillatore é stato acquistato grazie alla raccolta fondi avvenuta durante le manifestazioni sportive organizzate dai Falcons nella stagione 2014, e messa qualche settimana fa a disposizione, consentendo così anche alla nostra struttura di dotarsi dell’importante sistema di rianimazione.

 

Un ringraziamento speciale a tutti i soci che hanno collaborato e che possono ora finalmente vedere il frutto della loro donazione, ed anche a tutti i partecipanti alle manifestazioni della scora stagione che avevano voluto offrire il loro contributo aiutandoci a raggiungere l’importante traguardo. GRAZIE!!!

Come previsto da le “linee guida sulla dotazione e l’utilizzo di defibrillatori semiautomatici e di eventuali altri dispositivi salvavita” pubblicate sulla gazzetta ufficiale anno 154° numero 169, l’A.S.D. Torre Pedrera Falcons informa tutti i soggetti che a qualsiasi titolo frequentano il proprio impianto sportivo sito in Rivabella di Rimini via XXV Marzo 1831, della presenza di un dispositivo DAE, posizionato nella zona spogliatoi ubicati sull’ingresso lato via Sacramora. Il defibrillatore è posizionato all’interno della zona segreteria, e la sua posizione è identificata da apposito cartello sulla porta d’ingresso.

Ricordiamo che la legge del 3 aprile 2001, n. 120 articolo 1 comma 1 prevede l’utilizzo del DAE anche da parte di personale non sanitario che abbia ricevuto una formazione specifica nelle attività di rianimazione cardio-polmonare.